IL VANGELO DI TIJUANA - 27  NOVEMBRE . 2 DICEMBRE

1990.

Una baracca nella periferia di Tijuana. Jesus, un narcotrafficante messicano di origini israeliane, convinto di essere la terza reincarnazione di Cristo e Nancy, una ventenne francese sottomessa a Jesus nello spirito e nel corpo, stanno aspettando un cliente sudafricano per concludere un importante scambio di eroina. Conosceremo il rapporto tra Jesus e Nancy, fatto di silenzi carichi di odio e risentimento.

Babu, il cliente, arriva con un leggero ritardo accompagnato dalla sorella Lisavet. Babu è un uomo colto e raffinato, esperto di fisica quantistica. La sorella è una poetessa che ha raggiunto una certa notorietà.

lo scambio avviene in una calma solo apparente.

Quando Jesus propone di fare un brindisi a Cristo, la situazione precipita. Babu ha una sola regola, in quanto ateo: non accetta di fare affari con i credenti.

Dapprima i due uomini si affrontano in senso puramente logistico, ma quando la tensione diviene troppo alta, su proposta di Nancy, i quattro cominciano a giocare alla roulette russa. Due rivoltelle, due tamburi da otto, un colpo per rivoltella.

Questo è il Vangelo di Tijuana 

 

 

SANDEI - LE DOMENICHE DEGLI APPICCICATICCI-9 DIC. H 21

Cos’è SANDEI: le domeniche degli Appiccicaticci con due spettacoli completamente improvvisati

Gli spettacoli:

ore 21.00 LUIGI
Una Parola, Due attori, 60 minuti
con Tiziano Storti e Giorgio Rosa

Due attori in scena, diverse storie che si intrecciano, si confondo e poi (forse) si incontrano.
Uno spettacolo improvvisato, divertente ed emozionante in cui, a partire da una suggestione del pubblico, due attori daranno vita a personaggi, emozioni e storie apparentemente diverse, lontane, contrastanti, ma che poi si ritroveranno in una linea comune… e che riuscirà a catturare ed emozionare anche lo spettatore più esigente.

Ore 22.15 MARZULLO
Lo spettacolo a notte fonda
Cast a sorpresa
Marzullo è lo spettacolo della notte, il secondo show prima di andare a dormire dove tutto è concesso, tutto è inedito. Uno spettacolo per chi ama far tardi, dove ogni improvvisazione è lecita e dove potete aspettarvi di tutto. Fatevi una domanda, gli Appiccicaticci vi daranno la risposta, improvvisata… ovviamente.

QUANDO: 18 novembre, 9 dicembre, 20 gennaio, 17 febbraio, 17 marzo, 14 aprile

UNICO BIGLIETTO A 15€ (oppure scegli solo uno spettacolo a 10€)

LO SCHIACCIANOCI - 24 NOVEMBRE E 1 DICEMBRE 16:30

Lo Schiaccianoci al Teatro Trastevere
„Il teatro è un grande contenitore di storie. Il palco, questa volta,
si trasforma nel magazzino di una compagnia teatrale dove, tra i
costumi e le scene interpretate, giace, in un cartone accantonato tra
le storie da narrare, una favola senza tempo: “Lo Schiaccianoci”. Le
idee, stanche dell'attesa, scelgono di uscire dallo stretto
contenitore e di incarnare i personaggi del racconto. Del resto la
storia è ambientata nella magica notte di Natale, quando nella
fantasia tutto può accadere. Marie, protagonista della narrazione,
riceve in dono da uno zio un po’ bizzarro uno schiaccianoci con le
fattezze di un soldato, e con lui inizia un’avventura al confine tra
sogno e realtà. Il regno delle bambole è minacciato da un esercito di
topi, comandato da un re dalle sette teste che desidera vendetta. I
giocattoli prenderanno vita ingaggiando la battaglia finale. Chi
vincerà? Diverse tecniche di rappresentazione si mescolano in uno
spettacolo illuminato da luci di Natale e accompagnato dalle celebri
musiche di Čajkovskij, permettendo ai piccoli spettatori di essere i
protagonisti di un vero e proprio viaggio nella fantasia.“

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Teatro Trastevere Via Jacopa de Settesoli 3 00153 Roma