Stagione 2023/2024 - 2^ parte

 

Dal 22 al 24 marzo
Caffè Amore e Pucundria
regia di Anna Califano

 

28 marzo
scritto e diretto da Giulia Gennaro

 

 

Dal 16 al 21 Aprile
Like the Avengers
regia di Matteo Fasanella

 

Un imprevisto crea un incontro/scontro tra sette particolarissimi individui. Like the Avengers racconta in chiave comica e spassosa la forza dell’unione al tempo della disunione e quanto possa essere incredibilmente potente e rivelatore l’aprirsi al prossimo e il condividere le
proprie debolezze e insicurezze.

 

 

Dal 24 aprile al 5 maggio
Leviatano
Regia di Alessandro De Feo


Tre attori ricostruiscono in scena alcune sequenze di un fatto di cronaca accaduto in Pennsylvania nel 1995. McArthur Wheeler, 44enne incensurato di Pittsburgh, decide una mattina di rapinare la banca nel distretto di Swissvale.

Quando furono ricostruite le
circostanze che lo spinsero ad agire in pieno giorno e a volto scoperto, due studiosi di psicologia decisero di dedicargli uno studio scientifico.

 

 

11 e 12 maggio
Io sono NIJINSKY
Uno spettacolo liberamente tratto
dai diari della stella dei Balletti Russi

regia di Daniele Bernardi


Saint-Moritz, inverno del 1918-1919. Da un anno e mezzo trasferitosi in Svizzera in attesa che la guerra finisca, il ballerino Vaslav Nijinsky comincia a dare segni di squilibrio. Anche se non sono chiare le cause del male, più eventi sembrano concorrere al suo manifestarsi e uno
sembra assumere un ruolo particolarmente simbolico: la notizia della morte del fratello, malato di nervi fin dall'infanzia. Così, mentre il paesaggio elvetico si imbianca, Nijinsky prende a comportarsi in modo incomprensibile gettando una piccola comunità nel caos. E nel farlo redige febbrilmente un celebre diario, che sarà pubblicato solo in un secondo momento.
Proseguendo la sua ricerca nei territori della follia, Daniele Bernardi dedica uno spettacolo alla dolorosa figura del «Dio della danza» proprio attraverso una personale elaborazione di questo scritto.

 

 

Dal 16 al 19 maggio
Estetiste
regia di Enzo Masci


Sara e Valeria sono due estetiste. Amiche da sempre, condividono un appartamento in affitto, molte aspirazioni fallite e un mucchio di problemi economici. Fra le loro clienti arriva Ivonna, una soubrette televisiva bellissima, piena di soldi e ammiratori ma, fuori dagli schermi, anche
cattiva, arrogante e sciocca. Ivonna ha tutto ciò che le ragazze sognano senza aver fatto nulla per meritarselo. Così Sara e Valeria, ferite e umiliate da Ivonna, decidono di "usarla" per
cambiare per sempre la loro vita. Ci riusciranno? “Estetiste” è una black comedy dall’ironia caustica e trascinante, dove il giallo e la risata si combinano insieme in un'ora e mezza di divertimento.

 

 

 

21-22-23, 28-29 maggio
FESTIVAL INVENTARIA - LA FESTA DEL TEATRO OFF
XIV edizione


Cinque spettacoli, selezionati tra i migliori spettacoli delle compagnie indipendenti di tutta Italia, saranno ospitati dal teatro Trastevere nell' ambito della quattordicesima edizione del Festival Inventaria - la Festa del Teatro Off, organizzato dalla Compagnia DoveComeQuando
con la direzione artistica di Pietro Dattola (sezione Spettacoli) e Flavia Germana de Lipsis
(sezione Demo).

 

 

 

31 maggio, 1 e 2 giugno
Il malato immaginario
regia di Alice Bellantoni


“Il malato immaginario é un'opera senza tempo, brutalmente sincera nel mettere a nudo il bisogno di controllo soprattutto su cose che non possiamo controllare (il caso, la natura, un
altro essere umano). Nel denominatore comune della pandemia 2020, ancora di più i suoi personaggi si agitano nel tentativo di acquisire una briciola di autodeterminazione. Gli è loropermesso? E a noi?

 

Stampa | Mappa del sito
© Teatro Trastevere Via Jacopa de Settesoli 3 00153 Roma